ALLEVAMENTO

oggetto grafico forcone

UNA FAMIGLIA NUMEROSA

Bubalus conta circa cinquecento bufale con l’obiettivo di arrivare a mille capi. Le prime, una quarantina, sono partite dalle campagne tra Latina e Frosinone per raggiungere i Monti Iblei, a cinque chilometri da Santa Croce Camerina, nel 2006. Le bufale di razza mediterranea – bufale di fiume, caratterizzate da un mantello nero brillante, da una sagoma più massiccia e da corna meno sviluppate delle cugine orientali, le bulafe di palude - vivono fino a quindici anni, producendo per nove mesi sette litri di latte al giorno. Rispetto al latte vaccino, il loro latte è più ricco di grassi e proteine, possiede un contenuto maggiore di calcio e magnesio oltre a una notevole proprietà antiossidante.

foto famiglia Tuminello

VIVERE BENE E MANGIARE MEGLIO

Per prendersi cura delle proprie bufale, Bubalus ha costruito una stalla con un elevato grado di automazione, dove ogni animale ha a disposizione uno spazio per muoversi di 20 metri quadrati, tre volte superiore a quello normalmente disponibile per i bovini. L'aria è mantenuta fresca grazie a un sistema di ventilazione e di nebulizzazione dell'acqua. Gli adulti restano nella stalla, mentre i vitelli sono spesso fuori al pascolo. Il pasto giornaliero di una bufala varia tra i sedici e i diciassette chili di alimenti secchi, costituiti per due terzi da foraggio d‘alta qualità dei Monti Iblei e solo per un terzo da cereali: mais, orzo, soia, crusca di grano duro. La bufala è un animale rustico, con una salute più che robusta. Tutto dipende da come viene trattata. Ogni sei mesi, l'intero branco è sottoposto ai controlli di routine da parte dell'Usl.

foto Tuminello a lavoro
oggetto grafico